La medicina estetica é prevenzione

Se dovessi riassumere in breve la mia “mission” la descrizione sarebbe: fare stare meglio le persone.

Meglio fisicamente e mentalmente, a maggior agio nella propria pelle e nella propria figura. La parte che preferisco della mia attività di medico è proprio quella di condividere come raggiungere e mantenere i risultati, con un approccio il più possibile rivolto alla intera persona che mi trovo di fronte.

Certamente chi si rivolge ad un medico che si occupa di estetica vuole migliorare e risolvere qualche inestetismo che disturba e che diventa un fastidio costante.

Ma proprio da questo  approccio si può aprire un mondo in cui la prevenzione diventa l’ azione principale.

Non c’è una età per cominciare; non che a 18 anni si debba ricorre ai “ritocchini”. Non è mai troppo presto per imparare ad alimentarsi correttamente, avere cura del proprio intestino, impiegare cosmetici adeguati e di ottima qualità, proteggersi durante le esposizioni solari.

Ci alimentiamo non meno di tre volte al giorno, a volte senza pensare a cosa mangiamo e a come consumiamo il nostro combustibile fondamentale per la vita. Se mettessimo bezina in una Ferrari, porremmo maggiore attenzione!

L’intestino è la nostra barriera con l’esterno ma anche il nostro secondo cervello,se scarichiamo ansie e tensioni avremo  una continua intossicazione che si rifletterà sia sull’ umore che sull’ aspetto della cute e della figura.

Il ritmo sonno veglia viene interrotto e modificato da cause esterne e talvolta proprio dal nostro non star bene, dalle abitudini alimentari troppo pesanti alla sera o da una attività fisica intensa in un orario poco consono.

Non è facile conciliare i ritmi quotidiani con le sane abitudini, con l’attività fisica e l’alimentazione corretta; Settembre è il mese dei buoni propositi, diamo il via alla prevenzione e alla cura di noi!

506